Associazione nazionale Città dell’Olio
Strada di Basciano, 22
53035 Monteriggioni (Si)
Tel. 0577 329109 – Fax 0577 326042
info@cittadellolio.it

https://www.olioincattedra.it/bimboil-junior/olio-ad-andria/



Olio ad Andria



Città dell'Olio: Andria (BT)

Istituto: I. C. "Verdi- Cafaro"

Classi / Sezioni: 1^ F Scuola secondaria di primo grado "P. Cafaro"

Referente / Insegnante: Annalisa dell'Olio

La mia Intervista

Titolo dell'Intervista:

Olio ad Andria

Testo dell'intervista

La mattina del 28/03/2022 si è svolta un’intervista per il concorso, Bimboil Junior, a cui la nostra classe , 1^ F, ha preso parte.
Dopo un periodo di preparazione attraverso letture di testi informativi, ecc., noi alunni della classe 1F abbiamo intervistato il signor. Loris Pasculli, responsabile dell’imbottigliamento e della produzione dell’olio nell’azienda “Olio Levante”, un colosso nella produzione di olio nelle nostre terre di Puglia.
Essa è una delle più importanti realtà di Olio della Puglia, precisamente ad Andria, che vende olio in tutt’Europa.
Quest’olio è uno dei più apprezzati in Italia e all’estero.
Un po' assonnati per l’appena giunta ora legale, col cielo grigio e le nuvole cariche di pioggia, ci siamo collegati su Meet con questo “famoso” Loris, che la prof iniziava da qualche giorno a nominarci.
Con grande sorpresa abbiamo appurato che si trattava di un giovane venticinquenne, laureato, fresco di studi, da poco tonato da una esperienza di studio in Spagna. Un raggio di sole in un lunedì anonimo di fine marzo…
In questa intervista il gentile Loris Pasculli ha risposto ad alcune domande poste dalla classe.
Seduto alla poltrona della scrivania nel suo ufficio, ha partecipato alla nostra intervista.
Eccola qui….
Perché le olive assumono codesti colori: marrone, verde, nero...??
Le olive assumono codesti colori in base alla maturazione, più l’oliva è acerba più sarà verde, più l’oliva sarà matura, più assumerà un colore verso il nero.
Il clima influisce sul sapore dell’oliva??
Il clima non influisce radicalmente sul sapore dell’oliva, che cambia anche in base alla cultivar utilizzata.
Quanti kg di olive sono necessari per produrre 1L d’olio??
In media sono necessari 10-15kg di olive (peso lordo), dipende però da che tipo di oliva utilizziamo, infatti in base a quanto è matura un’oliva varia la quantità di olio presente in essa.
Cosa se ne fa degli scarti dell’olio e delle olive??
Ci sono diversi scarti, per esempio, la polpa si utilizzerà per produrre altri tipi di olio, dal nocciolo si ricaverà legna da ardere, dall’olio esausto, invece si ricaverà l’olio lubrificante, mentre con l’acqua di generazione e con le foglie avremo il concime.
Il processo utilizzato ai giorni d’oggi è cambiato da quello utilizzato anticamente, se si, cos’è cambiato??
Ai giorni d’oggi esistono due tipi di raccolta, quella tradizionale: usata anticamente, si piazzano dei “tappeti” al di sotto dell’albero e venivano fatte cadere le olive colpendo l’albero con dei bastoni. Un altro metodo utilizzato è quello industriale in cui vengono utilizzati dei macchinari.
La produzione dell’olio rispetta l’impatto ambientale??
Sì, poiché vengono usati soltanto ingredienti naturali e non si scarta nulla.
Se un’oliva cade a terra che uso se ne fa??
Le olive che cadono sul terreno, vengono lavorate a parte per produrre l’olio lampante (chiamato così poiché anticamente veniva utilizzato per le lampade ad olio).
Che differenza c’è fra l’olio animale e l’olio naturale??
Sì, poiché gli olii vegetali hanno contenuti benefici alla salute umana. Tra queste sostanze troviamo l’omega3 e l’omega6.
Cosa succede se si usa l’olio scaduto??
Non accade nulla di grave alla nostra salute, mentre varia il sapore poiché l’olio è comunque un grasso.
Gli agenti atmosferici danneggiano l’oliva e di conseguenza l’olio??
Sì, perché dalle olive danneggiate non si produce un buon olio.
Si può produrre un olio che non supera il panel test (test d’assaggio dell’olio)??
A inizio campagna viene prodotto un olio che non supera il panel test, che sarà poi venduto a parte come olio lampante. Si commettono diversi errori nel panel test poiché è un test soggettivo.
Ci sono insetti/parassiti che attaccano l’oliva?? Che impatto ha avuto la Xilella sulle olive??
Ci sono molti parassiti che attaccano le olive, tra cui la Mosca olearia che toglie la polpa alle olive, la Cocciniglia che sottrae la ninfa all’olivo e la Xilella che è un parassita che ha cambiato la produzione dell’olio soprattutto in Salento, dove troviamo ormai Olivi totalmente spogli.
Siamo a conoscenza che l’olio viene utilizzato anche in ambito estetico. Se dopo l’utilizzo di una crema a base di olio e ci compaiono delle macchie, la crema non è ottima o l’olio non è buono??
Tale fenomeno si può verificare per via della mal produzione della crema o dell’olio.
Che dire! Grazie Loris! Ci hai aperto un mondo.
Abbiamo trovato questo concorso molto avvincente, soprattutto perché ci ha messo a conoscenza di nuovi argomenti che non conoscevamo, siamo molto contenti di aver partecipate poiché abbiamo appreso molte cose su un prodotto molto pregiato del nostro territorio: il nostro oro